Concita De Gregorio e lo stupro di Modena: retoriche paternaliste, Billionaire e yogurt avariato

Pubblicato: 23 novembre 2013 in RACCONTI

premesso che sono contro ogni tipo di violenza e non giustifico alcun uomo che alzi le mani sulle donne o bambini , ritengo che non sono una persona utopica e non credo che queste eprsone spariranno dalla faccia della terra per sempre. quindi mi tutelo e mi proteggo ,sapendo dove andare quando andare da sola e come atteggiarmi. se vogliamo fare un discorso universalistico e discutere della forma e sintassi dell’articolo e non del contenuto , allora perdiamo tempo. ciò che ha scritto la de gregori non è niente di nuovo e forse le donne hanno bisogno più di sostegno economico e psicologico che di parole di accademiche che si illudono di cambuare il mondo stando dietro ad una scrivania..
ps: una sera ho chiesto aiuto ad una donna, perchè un uomo ubriaco mi stava importunando e non mi lasciava la via di fuga e, lei se ne andata via con il suo uomo.: bastava solo che mi invitasse al loro tavolo. quindi.. noi donne siamo in grado di aiutare le altre o usiamo solo le belle parole ?

Ex UAGDC

Leggiamo un articolo di Concita De Gregorio su Repubblica e ne rimaniamo inorridite. Parla dello stupro della sedicenne di Modenae lo fa nel peggior modo che una giornalista, una donna e una sedicente attivista per la questione di genere possa fare.

Un orrore che non è sorpresa: sappiamo bene di che pasta sono fatte le opinioniste dei piani alti.
Quelle che, con Concita, hanno fondato il Se Non Ora Quando riducendo la questione femminista a questione femminile e, in fondo, a questione antiberlusconiana, poi a questione donne contro donne, donne per bene contro donne dai facili costumi.

Alle porte del famoso 13 febbraio 2011, quando suore, mamme e signore per bene “invasero” Roma per dire che in Italia sono più le Madonne che le Puttane( ma non dovevamo superarla la dicotomia, signore? ), De Gregorio scriveva proprio un appello dal titolo “Esistono altre donne”.

Un…

View original post 1.439 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...