COVID – 19

Pubblicato: 12 marzo 2020 in RACCONTI

Provate ad immaginare..

Fuori dal caos quotidiano: clacson, urla, frenate improvvise, suonerie dei cellulari, le chiacchiere al cellulare, i saluti, i sorrisi, le chiacchierati urlanti al bar, il tintinnio di uno o più brindisi, lo sbuffare della macchina del caffè, l’ammiccare, le grida dei bambini al parco, fuori dalla scuola, le risate in strada, sui mezzi, i concerti, il cantare sopra le note ..

Silenzio ..cinguettio…silenzio.. lo scivolio delle ruote di un auto…silenzio…il guaire di un cane…silenzio… le sirene di un autoambulanza..silenzio..le sirene…silenzio..le urla..silenzio…i pianti…silenzio..la paura.

Qualcuno dice che era necessario  fermarsi, ce ne era bisogno: troppa frenesia, troppa indifferenza, troppa cattiveria..

Ma ora troppi morti, troppo dolore..

Nel dolore si cresce, si cambia, dicono altri.. il dolore lascia cicatrici e ognuno avrà le sue come simboli eroici  che indicano la nostra sopravvivenza  .

IO SONO ANCORA QUI !!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...